Logo del ParcoLogo del Parco testuale
Pulsante apertura menù laterale
Logo del Parco
Logo del Parco testuale
Vivere il Parco
FacebookTwitterGoogle+LinkedInemail
Home » Vivere il Parco » Centri di visita

L'Oasi e il Mulino di Cervara

Via S. Bona Vecchia, 45
31100 Treviso (TV) | Localizza sulla mappa
Comune: Treviso

Tel. 0422/23815

E' un posto dal fascino indiscusso, da vedere. Dominata dal verde dell'area umida costituita dai corsi dei fiume Sile e Siletto, l'Oasi di Cervara ha il suo ingresso proprio nel trecentesco mulino.

Circondato anche dalle acque del Piòvega, il mulino accoglie con la sua storia il visitatore curioso. L'attività del mulino Cervara assunse la sua massima espansione fra il quindicesimo e sedicesimo secolo, quand'era di proprietà del Convento San Paolo di Treviso. Una storia illustre la sua, ricca di particolari interessanti. Si pensi, ad esempio, che il mugnaio che aveva in. affilio tale struttura, doveva pagare le suore proprietarie con la consegna settimanale di molte prelibatezze che giungevano non soltanto dalla struttura molitoria ma anche dall'ambiente circostante. Annessa al mulino vi era infatti la peschiera la quale, alimentata dalle acque limpidissime del Piòvega, raccoglieva diverse specie di pesci. Per le monache della città trevigiana la comparsa delle leggere carni di pesce sulle loro tavole era un fatto alquanto normale, proprio grazie all' "affitto" del mulino di Cervara. II visitatore curioso può ancor oggi ammirare il sistema di cattura dei pesci che è stato ricostruito presso l'Oasi naturalistica, a testimonianza di un'attività assai diffusa in passato. Lo stato di conservazione del mulino è molto buono, è uno spettacolo vedere la ruota di legno che gira allegra azionata dall'acqua limpidissima del fiume. Si tratta di un luogo assai affascinante, senza dubbio di una delle attrattive della vivace e dinamica realtà di Quinto che merita di essere visitata.
E' un luogo dove Madre Natura è regina. L'Oasi naturalistica Cervara ha la forma di un'isola compresa tra i corsi del fiume Sile e del torrente Piovega, facilmente raggiungibile da Treviso, si trova nel territorio di Santa Cristina, in Comune di Quinto. Essa si estende su una ventina di ettari, rimasti zona paludosa, qui la mano dell'uomo non è giunta a compiere interventi di bonifica. E' rimasto così, intatto, un ambiente naturale oggi unico: è così che doveva essere il Sile in epoche antiche
Al suo interno sono presenti numerose polle sorgive (in dialetto trevigiano: fontanassi) attraverso cui emergono dal sottosuolo le acque che alimentano la palude e contribuiscono a dare vita al corso del Sile.
L'Oasi di Cervara è un biotopo di elevato pregio naturalistico classificato come Sito di Interesse Comunitario (S.I.C.) per il rifugio della fauna selvatica e la conservazione della flora spontanea del Sile.

Ulteriori informazioni sull'Oasi di Cervara, le proposte didattiche, i laboratori, le iniziative, su: www.oasicervara.it

Orari: L'Oasi è aperta al pubblico tutto l'anno:
Sabato 14.00 - 17.00 autunno/inverno - 19.00 primavera/estate
Domenica e Festivi 9.30 - 17.00 autunno/inverno - 19.00 primavera/estate
In caso di forte maltempo, l'Oasi non viene aperta al pubblico.


Ninfee
Ninfee
(foto di PR Sile)
 
Regione VenetoSile OasiLife Siliffe