PARCO NATURALE DEL FIUME SILE

Torna alla homepage
Menu' di navigazione:

Home » Punti d'interesse » Le Alzaie

Affrontare i Volti

L'Attiraglio lungo le Restere | Affrontare i Volti |

Il tratto da Silea al Ponte della Gobba a Treviso comprendeva un susseguirsi di curve molto strette dette vòlti. La navigazione era in queste curve lenta e difficoltosa. Particolarmente temuti dai barcari, alcuni di questi avevano anche un nome che elenchiamo di seguito:

  1. Vòlto del Rombo: in prossimità di villa Morosini-Palla. Al vertice della curva, nel mezzo della restèra, c'era un grosso pilastro in pietra viva che serviva a tener tese le corde, in modo che gli animali non inciampassero. I buoi passavano tra il pilastro e il bordo dell'acqua.

  2. Dove che i bò pìssa: poco prima del porto di Sant'Antonino. Qui l'acqua rallentava il suo corso e i buoi potevano fermarsi a orinare. ricorda Angelo Barbon "Parèa impossibie ma i lo fassèa tuti".

  3. Vòlto de Sant'Antonin: all'estremità nord di Villapendola. Ci si preparava ad affrontarlo facendo aumentare l'andatura dei buoi subito dopo la chiesa di S. Antonino, in modo da poter superare la fortissima corrente. Spesso tuttavia i soli buoi non ce la facevano, allora ci voleva un verricello (ciusèa) cui si attaccava una corda e un bàrcaro, col batèl, legava attorno a dei grossi alberi, che in quel punto ancora esistono. Facendo forza col paranco e insieme al tiro dei buoi, il barcone riusciva a superare questa curva, conosciuta anche come Vòlto del Buèl, perché nei pressi vi era un laboratorio che lavorava le interiora degli animali, che venivano poi messe ad asciugare appese in riva al Sile e dalle quali si ottenevano corde per strumenti musicali.

  4. Piarda da Biasèto o dae Lavandère: all'altezza del punto in cui iI Sile fu deviato. Era un vòlto molto impegnativo da affrontare. Le Biasèto, soprannome delle sorelle Benetton, gestivano un'importante lavanderia per "conto terzi". Qui, le lavandaie risciacquavano i panni sui lampori posti in riva al fiume (il punto preciso era nei pressi dell'attuale ponte della tangenziale).

  5. Vòlto del Squèro: in corrispondenza della parte sud di Prato Fiera, dopo il palazzo di Piovesan.

  6. Vòlto del Manganèl: prima del rettilineo che va al ponte della Gobba, difronte al canale della Polveriera.